Recensione Enermax ETS-N31

E' da ormai qualche mese che i nuovi AMD Ryzen popolano le fila dei negozi online apportando una vera e propria novità in un settore che da tempo aspettava un valido contendente al monopolio di casa Intel che andava consolidandosi di anno in anno; mosse però le acque nel settore dei processori non c'è voluto molto affinchè il contraccolpo si avvertisse anche nel panorama dell'hardware cooling con i costruttori che si sono fin da subito impegnati ad aggiornare le proprie proposte dissipanti affinchè diventassero compatibili anche con il nuovo socket AM4.

A distanza di mesi tuttavia sono stati pochi i produttori che hanno sviluppato da zero nuovi dissipatori specificatamente per il nuovo mercato limitandosi ad aggiornare quanto di buono avessero a catalogo. Fuori dal coro abbiamo tuttavia Enermax che come di consueto risulta tra le pioniere del settore ed anche per questo giro da il là al Valzer degli aggiornamenti, proponendo il suo ETS-N31; primo dissipatore a torre sviluppato fin dalle origini per poter garantire pieno supporto anche alle nuove architetture AMD.

Il dissipatore in questione prende a tutti gli effetti l'eredità lasciata dalla serie ETS presentando di conseguenza le moderne tecnologie del gruppo a cui la casa accosta un struttura a torre unita ad un ampia compatibilità con praticamente tutti i processori sul mercato ed un prezzo di vendita capace di far invidia persino agli stock Intel forti di economie di scala ben superiori.

Di seguito le principali caratteristiche tecniche rilasciate dal costruttore:

enermax
ETS-N31
Socket compatibili Intel® LGA 775, 115x, 1366 AMD® FM1, FM2(+), AM2(+), AM(3+), AM4
Dimensioni dissipatore (mm) 95 x 77 x 125 mm
Rivestimento del dissipatore  nessuno
Numero e diametro heatpipes 3 x Ø 6mm
Peso 385g (con ventola)
Thermal Design Power (TDP) 130W
Materiali Rame / Alluminio
Pasta termoconduttiva Dow Corning® TC-5121
   
VENTOLA
Modello PXA0922512CL
Dimensioni(mm) 92 x 92 x 25
Tipologia cuscinetto Ball Bearing
Velocità (RPM) 800 - 2000
Portata(CFM) 13.12 - 32.80
Pressione statica (mm-H2O) 0.86 - 2.15
Emissioni acustiche (dB(A)) 24.5
Tensione nominale (V) 12
MTBF non dichiarato
LED nessuno
Connettore 4 pin PWM
Ritenzione ventola bracci in plastica
teaser-ets-n31 en 01

 

 


L'ETS-N31 viene distribuito all'interno di confezioni in cartone con stampate tutte le informazioni in blu, le foto panoramiche e i vari loghi ad effetto vengono messi da parte in nome della semplicità, si tratta di un appoccio molto simile a quanto già fatto da altri big del settore soprattutto per i prodotti di fascia alta dove si preferisce la pulizia piuttosto che a grafiche appariscenti.
Ecco quindi che dinanzi a noi avremo, sulla parte frontale, un disegno stilizzato del dissipatore, il logo del costruttore ed il nome del prodotto acquistato; approccio che si ripete anche per la parte superiore e il lato inferiore mentre i restanti lati apportano contenuti a maggior carattere tecnico grazie alla presenza di disegni millimetrati sul laterale destro, ad un QR code che porta al sito web ufficiale di riferimento ed ad una breve descrizione del dissipatore in dodici lingue differenti.
Il retro infine riporta le caratteristiche tecniche elencate in apertura di articolo assieme alle quattro principali caratteristiche quali la capacità di dissipare fino a 130W rendendosi di conseguenza ottimale per tutte le soluzioni entry e mid-level, la possibilità di utilizzare banchi di ram ad alto profilo grazie alla compattezza della soluzione in esame ed infine la presenza di tutto il pacchetto "aerodinamico" di casa Enermax.

 enermax ets-n31 package

enermax ets-n31 package2 enermax ets-n31 package3

All'interno della scatola oltre all'ovvio dissipatore con già premontata di serie la ventola, Enermax ci mette a disposizione una dotazione di accessori che prevede la fornitura di un sistema di ritenzione formato da un sistema di pushpin che vanno ad installare a bordo scheda una cornice in plastica rigida. Sulla stessa andrà poi ad ancorarsi in seconda battuta la staffa in acciaio montata direttamente sulla base del dissipatore.
Il risultato ne sarà un sistema a ponte che ancorerà unicamente la base in plastica alla scheda madre lasciando all'utente la possibilità di rimuovere il dissipatore senza dover scomodare ogni volta i push pin in plastica con gli ovvi risultati a cui siamo stati abituati con l'avvento dell'ormai vetusto 775.

Procedendo in maniera analitica in dotazione abbiamo:

  • libretto di istruzioni in bianco e nero
  • quattro push pin 
  • pasta termoconduttiva in bustina monouso
  • staffa di ritenzione circolare in plastica nera per sockets Intel

ets-n31 bundle

Come accennato in precedenza sul dissipatore avremo installata una ventola da 92mm mediante l'utilizzo di due staffe in plastica disaccoppiate dal pacco alettato tramite quattro antivibrazionali in gomma posti sugli angoli a protezione delle viti; si tratta di una soluzione ventilante facente capo al seriale PXA0922512CL che identifica una ventola basata su cuscinetto a sfera e motore a controllo PWM con un regime di rotazione massimo di 2000RPM a fronte di portate nell'ordine dei 30CFM garantite da una superficie palare caratterizzata da sette elementi ventilanti costituiti da una plastica semitrasparente con rifinitura fumè.

fan antivibration

ets n31 fan ets n31 fan2 ets n31 fan3

Discreta risulta nel complesso la qualità costruttiva con dei profili palari ben saldati al corpo centrale e con gli angoli di attacco all'aria piuttosto convenzionali a cui si accosta l'oculata scelta di Enermax di optare per una piattina a quattro poli in tinta con il connettore molex PWM, scelta questa presa in luogo dei singoli cavi decisamente peggiori sia dal punto di vista dell'ordine che dal punto di vista dell'estetica.


Tolta la ventola e il relativo sistema di supporto in plastica, dinanzi a noi troveremo un dissipatore a sviluppo verticale dalle misure contenute; l'ETS-N31 occupa infatti un volume di 95 x 77 x 125 millimetri all'interno dei quali si sviluppa un pacco alettato formato da quarantadue alette in alluminio che vengono a loro volta alimentate da una matrice di scambio termico costituita da tre heatpipes da sei millimetri di diametro a doppio punto di rugiada e singolo di evaporazion, con una collocazione in massa radiante posta su due colonne e tre file al fine di limitare lo scarico laterale dei flussi causati da una eccessiva esosità da parte del dissipatore in termini di pressione statica.

enrmax ets-n31 heatsink

enrmax ets-n31 heatsink2 enrmax ets-n31 heatsink3 enrmax ets-n31 heatsink4

Sotto il piano della gestione dei flussi è stato effettuato un lungo lavoro di ottimizzazione che prevede fianchi laterali chiusi, fronte di attacco all'aria dinamico con sezioni di riduzione dell'attrito nei punti più esterni e l'implementazione della Vortex Generator Flow (VGF), tecnologia proprietaria di casa Enermax che permette su carta di aumentare lo scambio termico delle heatpipes diminuendo al tempo stesso i coefficiente di resistenza aerodinamica grazie all'interscambio dei flussi che può avvenire anche all'interno del pacco alettato.

Ben visibili dalla testa risultano tali implementazioni con i due gruppi di heatpipes avvolti dalle appendici aerodinamiche della VGF e le alette che mostrano sia lo scasso frontale per l'inserimento dei flussi sia le appendici aerodinamiche periferiche volte alla diminuzione dell'effetto muro creato dalle hp.

enermax ets-n31-top

A ciò si affianca il logo Enermax, incorniciato al centro, con ai lati le punzonature delle tre heatpipes che escono dalle rispettive sezioni. Nel complesso la lavorazione cosi come l'allineamento delle alette risulta effettuata in maniera eccellente, buona risulta anche la punzonatura delle ultime cinque sezioni radianti, di norma le più critiche nel montaggio e nella futura vita del dissipatore.

Abbandonando la testa, saltiamo dalla parte opposta dove troviamo il monoblocco in alluminio della base, questo svolge la duplice funzione di dissipatore di buffer per la gestione dei bassi carichi della CPU e di sistema di ancoraggio per la staffa in acciaio che il costruttore ha deciso di utilizzare per il prodotto in questione.
L'N31 sfrutta infatti un sistema a push pin per ancorare una cornice in plastica alla scheda madre sulla quale poi andranno a far presa due clip asolate in acciaio che a loro volta scaricheranno la forza sulla base del dissipatore mandando in trazione lo stesso sulla CPU; sistema forse un pelo arcaico, sicuramente economico, ma comunque funzionale tanto che durante le fasi di montaggio l'operazione non ha richiesto più di due minuti e la pasta si è subito distribuita come da copione.

enermax ets-n31-base enermax ets-n31-base2

Altra peculiarità che il costruttore ha voluto affidare all'N31 risulta l'HDT; ovvero il mettere a diretto contatto con l'IHS/DIE del processore le heatpipes rimuovendo dai giochi una interfaccia al fine di ridurre la resistenza termica intrinseca, guadagnando sia in reattività del gruppo dissipante sia in efficienza. Opzioni queste valide tuttavia se l'HDT risulta effettuato in maniera consona, il mettere a nudo le HP porta infatti notevoli problemi di lavorazione nonchè tolleranze prossime al centesimo di millimetro tale per cui si rende necessaria un rettifica della base che deve risultare perfettamente planare come in questo caso.

enermax ets-n31 hdt enermax ets-n31 hdt2

in ultima analisi sottolineamo la presenza, o meglio l'assenza, delle saldature in lega tra hp e pacco alettato portando di conseguenza un accoppiamento tra i due elementi di tipo puramente meccanico, soluzione meno tecnica ma comunque per larga parte funzionale soprattutto in soluzioni dissipanti dove si cerca di tenere al minimo i costi produttivi.

ets-n31-fins


La metodologia di test applicata all'Enermax ETS-N31 si appoggia all'organico di strumentazione in dotazione a Coolingtechnique.com, si utilizzano nel dettaglio carichi termici sintetici pilotati in digitale tramite Pulse Width Modulation con sorgenti schermate sia per contatto che per irraggiamento nel campo degli UV.

Ulteriori informazioni cosi come l'intera metodologia di test possono essere visionate al seguente indirizzo web:
Raffreddamento aria,liquido ed extreme cooling - Simulatori di carico Revisione 2.0

Enermax ETS-N31 AXE + ventola 30 CFM 2.00mmH2O--->Sock fan
T1=Temperatura sorgente
enerma ets-n31

Comparazione con prodotti di terzi
ventola reference @50CFM @0,75mmH2O per tutti i sistemi

enerma ets-n31 thermalbench

 

 Eventuale collasso termico riscontrato, piano di test parallelo al suolo.

collasso n31


Quindi? già... quindi.....questa è la domanda che ci poniamo al termine di ogni singola sessione di test poco prima di comporre i grafici risultanti e son sicuro sia la domanda che si staranno ponendo anche gli interessati a questo dissipatorino di casa Enermax.
Partiamo col dire che l'ETS-N31 è sfornato da una azienda storica del settore è senza tanti giri di parole la cosa si vede chiaramente, l'azienda sa bene dove tagliare e dove no; si è infatti risparmiato sugli accessori e sul sistema di ritenzione abbandonando il ponte in acciaio in favore di un push pin a sezione circolare, meno longevo sul lungo termine ma altrettanto efficace in fatto di pressione sul socket; garantendo al tempo stesso economicità di produzione e prestazioni in termini di smaltimento della pasta termoconduttiva ed allineamento della base sull'ihs. Daltro canto lo stesso sistema viene usato in maniera massiccia su praticamente l'80% degli AIO per di più con eccellenti risultati.

Furba è risultata anche la scelta della ventola, l'adozione di una 90mm può infatti portare nell'errore di trasformare il dissipatore in un frullino degno rivale del passaverdure della cucina, errore su cui tuttavia non incorre Enermax giocandosi sia la carta del PWM sia la carta di un motore a relativamente basso numero di giri capce di far segnare a pieno regime "soli" 25.7dB(A); il tutto ancora una volta con una forte inclinazione ai costi che portano con se l'adozione di un motore su cuscinetto a sfera che, se pur non possa vantare le prestazioni di un motore a bilanciamento magnetico moderno, è comunque in grado di difendersi nel mercato dell'entry level cui questo dissipatore è destinato.

Largo merito va però dato al dissipatore in se, la scelta di una ventola cosi conservativa è infatti possibile solo perchè a valle c'è un piccolo concentrato di soluzioni tecniche volte all'ottimizzazione dei flussi e alla diminuzione del coefficiente di attrito aerodinamico frutto di anni di brevetti e di sperimentazioni aziendali, anche su soluzioni di cinque o più volte il costo di questo N31 in esame.
Il risultato ne è un dissipatore dalla solidità strutturale decisamente invidiabile e dall'ottima qualità costruttiva a cui si affianca anche un HDT di seconda generazione eseguito in maniera impeccabile, parametri questi che risultano in grado di far segnare le medesime performance di un Noctua NH-U9S sino a 160W di TDP viaggiando tra i quattro e i sei gradi nei confronti di capisaldi del settore quali l'NH-U12 o il True Spirit 140; dissipatori di ben altra categoria. Solo oltre i 200W entrano i veri limiti, con l'ETS-N31 che effettivamente raggiunge il proprio collasso e chiude a 300W a 16°C sopra i due top di gamma avversari mentre la diretta concorrenza rimane comunque ben più staccata, segno evidente che le ottimizzazioni a bordo del pacco alettato effettivamente danno un ingente boost sia in termini acustici sia, soprattutto, dal punto di vista della gestione termica.

Infine abbiamo il prezzo, l'Enermax ETS-N31 viene attualmente venduto sul mercato Italiano ad una cifra che si aggira attorno ai 16,90€ IVA inclusa; meno di una ventola da 120mm di fascia alta per un dissipatore con HDT, gestione dei flussi e compatibilità con le moderne piattaforme hardware, il tutto con prestazioni del tutto - o quasi- livellate fino a 150W di TDP. A voi le conclusioni.

Nome prodotto PRO CONTRO Award tecnici
Award prestazionali

enermax
Enermax ETS-N31

+ ottima qualità costruttiva
+ ventola con controllo pwm e antivibrazionali
+ HDT di seconda generazione
+ dissipatore di buffer
+ eccellenti prestazioni sino a 150W
+ tecnologicamente avanzato
+ si monta davvero in due minuti
+ prezzo di acquisto


/

ct best value

Si ringrazia Enermax per l'esemplare oggetto dell'articolo di oggi.
enermax
Commenti sul forum.