Recensione Lamptron FC-Touch

lamptronct_lab
Con l'avvento del touch screen nel campo dell'elettronica di consumo; molteplici sono state le sue implementazioni e grazie ai costi di produzione che sono andati via via diminuendo è stato possibile vedere tale tecnologia un po ovunque, dai navigatori satellitari ai cellulari e su ogni applicazione che richiedesse un controllo tattile da parte dell'utente per funzionare in maniera corretta.
Nelle pagine odierne vedremo l'applicazione della tecnologia touch screen su un fan controller di fascia alta a marchio Lamptron, questa volta la fama del prodotto ci precede e non potremmo parlare d'altro se non dell'FC-Touch.

Giunto dopo l'avvento dell'FC5 v2 che ha letteralmente spopolato nei meandri di internet, con l'FC touch Lamptron ha voluto rispondere a quella fetta di utenza che preferisce un controllo puramente digiatale ad uno analogico con potenziometro, snellendo la forma complessiva e dedicando lo spazio di un Bay da 5,25 pollici unicamente ad uno schermo dall'ampia visibilità e , facendo tesoro degli errori precedenti, anche da una ottima lettura in qualsiasi condizioni di luce grazie allo schermo che permette di essere leggibile persino in controluce; soluzione ormai adottata anche per il mercato mobile con gli schermi dei cellulari che la implementano da qualche anno a questa parte.
Nonostante si parli di digitale inoltre la casa cinese non ha voluto scendere a compromessi per quanto riguarda la fornitura di potenza per ogni singolo canale che rimane, come da tradizione, fissata alla soglia di 30 Watts; parametro ampiamente conforme per la corretta alimentazione di praticamente tutti i sisetmi di raffreddamento basati sullo scambio di calore tramite aria o liquido.

Riportiamo come da tradizione i parametri dichairati da Lamptron che potranno essere successivamente confrontati con quanto rilevato in maniera strumentale.

Nome Prodotto Lamptron FC-Touch
Dimensioni pannello

148.5mm X 42.5mm X 64.5mm (bay da 5,25")

Dimensioni schermo

118mm X 31.5mm

Potenza erogabile per singolo canale 30 Watt
Potenza erogabile complessiva: 180 Watt
Canali disponibili 6

 


La confezione con cui viene fornito l'FC-Touch di casa Lamptron è sempre la stessa che il brand utilizza per praticamente tutte le sue soluzioni di questo tipo, come di consueto ritroviamo quindi un astuccio esterno in cartone a sfondo nero su cui vengono impressi frontalmente il nome del prodotto contenuto all'interno, le principali features come i 30W per canale e una foto del fan controller a 45° posta in primo piano.

Ruotando la confezione di 180° troviamo invece tutto l'aspetto tecnico del prodotto che vede riportato in un unica faccia una breve descrizione del controller, tre foto panoramiche riportanti l'interfaccia grafica integrata per il supporto del tuch screen, il contenuto del bundle per permetterci di verificare che ci sia stato fornito tutto il necessario e le immancabili specifiche tecniche che ci ricordano che il prodotto è compatibile con bay da 5,25" e ci indicano la versione acquistata che può essere di due varianti; con pannello nero e con pannello argento.

fc-touch-package fc-touch-package2

Piuttosto scarni sono invece i lati che hanno l'unica funzione di indicare le certicficazioni adottate dall'FC-Touch conformi agli standard CE e Rhos e indicano la necessità di smaltire il prodotto presso le apposite oasi ecologiche traddandosi di materiale elettronico e quindi bisognoso di appositi trattamenti per essere smaltito in maniera conforme senza danneggiare l'ecosistema che ci circonda.
Rimossa la copertura estetica su cui vengono stampate tutte le informazioni di cui sopra, dinnanzi a noi avremo la confezione protettiva in cartone ondulato, anche questa volta avremo un imballo piuttosto semplice con uno sfondo nero su cui viene stampato unicamente il nome della casa produttrice, Lamptron in questo caso.

fc-touch-package4 fc-touch-package3

Il bundle fornito in dotazione risulta essere molto simile a quanto visto in precedenza con gli altri fan controller della casa, ancora una volta avremo a disposizione sei sensori di temperatura a termocoppia su piattina a due poli di colorazione bianca, un jumper per attivare la funzione di allarme, quattro viti di colorazione nera per la ritenzione del pannello,un panno in microfibra personalizzato (con il logo di Lamptron) per la corretta pulizia dello schermo e sei cavi di prolunga a tre pin affiancati da un ulteriore prolunga a quattro pin molex per agevolarci le fasi di installazione evitando di faticare per riuscire a collegare l'alimentatore al fan controller.

Da notare risulta la qualità dei materiali che si vede e soprattutto si sente, nello specifico i molex sono tutti di eccellente qualità con terminali sleevati uno ad uno per evitare possibili cortocircuiti, stessa lavorazione è stata adottata anche per i sensori di temperatura e per la prolunga a quattro pin adottante cavi da 1,5mm capaci di gestire correnti nell'ordine dei 20A.

lamptron-touch-bundle lamptron-touch-bundle2

 

 

 


Estratto l'FC-Touch dalla confezione, possiamo subito ammirare tutta la qualità che la casa ha riversato nel prodotto potendo fin da subitovisionare il pannello frontale in alluminio spazzolato lavorato a cnc su cui vengono sapientemente inseriti lo schermo touchscreen, incassato di qualche millimetro, e stampato il nome del prodotto nell'angolo in alto a sinistra; tale operazione non è effettuata stavolta con laser come visto per l'FC8 e l'FC9 ma viene effettuata utilizzando della relativamente semplice vernice termica di colorazione bianca.

Il pannello nel complesso si rivela ancora una volta un prodotto molto elegante da un punto di vista estetico, Lamptron in questo campo si è dimostrata nel tempo una azienda che ha saputo coniugare semplicità e potenza nel suoi ritrovati, facendoli adattare con praticamente qualsiasi tipo di case si disponga, dal gaming al salotto grazie ad un design semplice che ha saputo farsi piacere dalle più disparate fette di utenza.


lamptron-fc-touch4 lamptron-fc-touch3 lamptron-fc-touch2

Analizzando la parte retrostante, e quindi i circuiti di potenza e di controllo dell'LCD, possiamo noatare di come il brand abbia continuato la sua politica nel dividere i PCB lasciando la parte più esterna adibita unicamente alla sezione di potenza mentre quella interna alla parte di controllo e di acquisizione dati; soluzione come più volte asserito, che non può far altro che piacere permettendo tramite la rimozione di quattro semplici viti dai relativi distanziali in ottone, di poter lavorare direttamente sul singolo pcb qual'ora si verifichino guasti e si abbia la conoscenza per poter procedere alla riparazione che , nella maggior parte dei casi, richiede unicamente la dissaldatura e relativa  ri-saldatura del componente oggetto della problematica.

lamptron-fc-touch1 lamptron-touch-pcb

 


 

Analizzando nel dettaglio i PCB dell'FC-Touch, possiamo notare di come l'how to di Lamptron sia presente ancora una volta per quanto riguarda la cura della sezione di alimentazione, questa oltre a vedere i consueti transistor privati dei loro codici di produzione, sfoggia una induttanza per ogni singolo canale seguita dal relativo condensatore posto dalla parte opposta della basetta in silicio; ciò permette di proteggere il dispositivo da eventuali sbalzi di tensione, in arrivo dalla linea dell'alimentatore principale, e gli consente di erogare delle tensioni alle ventole/pompe sensibilmente più stabili da un punto di vista elettrico.
Impressionante è inoltre la pulizia adottata sul PCB, ogni singolo elemento viene contraddistinto dalla relativa sigla e le saldature sono eseguite tutte in maniera certosina senza la minima presenza di ossidazione dovuta al cattivo utilizzo dello stagno o da una bassa qualità dei materiali.

lamptron-touch-power-section lamptron-touch-power-section2

Da notare in questo caso risulta l'assenza dei caratteristici jumper dei vari fan controller di casa Lamptron, con l'FC-touch non sarà infatti possibile cambiare colorazione all'lcd del rheobus che rimane di fabbrica fissata sul bianco; l'unico jumper presente risulta essere unicamente quello dedicato alla attivazione o disattivazione del cicalino di allarme posto sotto il secondo canale, che avvisa tramite un beep acustico il superamento dei 60°C su uno o più sensori di temperatura.

pcb-alarm

Puramente di interfaccia è invece il secondo PCB adibito ad ospitare tutta la parte di controllo e di condivisione dello schermo touch screen onboard che prevede un tecnologia di tipo resistivo se pur la capacitiva sia orma di ben più ampia diffusione, gli unici riferimenti che abbiamo su di esso sono piuttosto scarni riportanti un numero serie di scarso utilizzo, google con tale numero ci indica una casa in vendita a Miami, e l'anno di produzione di quest'ultimo che, nel caso del nostro esemplare, risale a febbraio 2010 con il quality controll passato tuttavia a dicembre 2010; mese della produzione dell'intero dispositivo.

fc-touch-pcb4

Da segnalare risulta la posizione del cavo dell'LCD, essa risulta essere infatti a filo telaio interessando anche i fori di ritenzione; a tal fine consigliamo vivamente di far parecchia attenzione mentre si procede all'installazione del pannello, soprattutto se non si utilizzano le viti fornite in dotazione della casa per i più disparati motivi.
Una eccessiva forza o lunghezza delle viti può infatti portare ad un interruzione della piattina con l'inevitabile conseguenza di non poter più continuare ad utilizzare il fan controller, risultando tra l'altro pure fuori garanzia a causa della "modifica" fisica apportata, Lamptron dal canto suo implementa dei piccoli distanziali sui due fori di ritenzione interessati, non presenti altrove, ma più che allontanare di qualche millimetro la piattina non fanno.

lcd-cable lcd-cable2 lcd-cable3

 

 

 


L'analisi del software di controllo cosi come dell'interfaccia grafica può essere suddivisa schematicamente in tre schermate che vengono rappresentate dalla tre foto riportate di seguito.
Nel dettaglio avremo la prima schermata a boot eseguito che ci mostrerà unicamente il pulsante di accensione, la schermata di selezione della ventola e infine quella che ci permetterà di regolare tutti i parametri del canale selezionato:
fc-touch-interface fc-touch-interface-1 fc-touch-interface-2
A ciò si aggiunge la piuttosto comoda funzione della regolazione della luminosità dell'LCD che ci permetterà, tramite tre livelli di intensità, di selezionare quello che più ci aggrada a seconda del luogo in cui andremo a posizionare il pannello.

fc-touch-interface-1 fc-touch-interface-3 fc-touch-interface-4


Per l'analisi dettagliata delle funzionalità interne del Lamptron FC-Touch si è optato per la creazione di alcuni video bypassando quello che a foto e a parole potrebbe risultare piuttosto complesso, lungo e forse anche noiso da esporre per noi che lo scriviamo ma soprattutto per voi che leggete queste righe; a tale scopo sono stati effettuati due video che illustrano nel dettaglio tutte le funzionalità intrinseche del pannello visualizzando i suoi punti chiave nella maniera il più esplicita e completa possibile.
Il video seguente nello specifico andrà a trattare le operazioni primarie dell'FC-Touch illustrando le interfaccie principali e i settaggi disponibili per ogni singolo canale messo a disposizione.

 

 

Il secondo video effettuato andrà a mostrarvi la modalità automatica del fan controller, illustrando come modificare le impostazioni e di come questa operi una volta personalizzata.

 

 


Il Lamptron FC-Touch è stato testato seguendo la metodologia di test recentemente pubblicata per ciò che concerne i regolatori di potenza in generale, nel dettaglio si andranno ad effettuare rilevazioni sia termiche che elettrico/prestazionali sotto diversi carichi fittizzi(dummy load) al fine di stabilire le reali potenzialità e caratteristiche del prodotto.
Per lo scopo verrà utilizzato uno strumento appositamente realizzato e progettato all'interno dei nostri laboratori capace di svolgere le funzionalità di cui sopra:

 

psu-loader


Maggiori dettagli possono essere trovati al seguente url:
http://www.coolingtechnique.com/guide/metodologie-di-test/838-raffreddamento-ad-arialiquido-fan-controller.html

Il prodotto di casa Lamptron è stato paragonato durante i test alla soluzione di Airen "Black six" accreditata anch'essa di una potenza nominale di 30W per singolo canale e ai fratelli minori e maggiori FC8, FC5 v2 e FC9 di cui è possibile trovare le rispettive recensioni ai seguenti link:
http://www.coolingtechnique.com/recensioni/97-rheobus-fan-controller/840-recensione-lamptron-fc-8.html

http://www.coolingtechnique.com/recensioni/97-rheobus-fan-controller/848-recensione-lamptron-fc5-v2.html

http://www.coolingtechnique.com/recensioni/97-rheobus-fan-controller/852-recensione-lamptron-fc9.html

Durante l'intera fase di test è stata inoltre introdotta una sonda di precisione per la rilevazione della temperatura dei transistor di potenza, fattore essenziale per la corretta stabilità del voltaggio erogato.

touch-test touch-sonda

              Carico libero                                   Carico limitato a 2,23Ampere

open-power limited-2-23

    Carico limitato a 1,48Ampere                  Carico limitato a 1,11Ampere

limited-1-48 limited-1-11

Carico limitato a 0,88Ampere:

limited-0-88

        Volts accuracy                                   Maximum power - single channel

ac max

 

 

 


L'FC-Touch recensito in queste paginesi è dimostrato ancora un volta un prodotto che coniuga al suo interno estetica, qualità dei materiali ed un know how in campo elettrico di tutto rispetto da parte degli ingegneri della casa cinese che sta dietro al nome di Lamptron.
Parlando dal punto di vista estetico, il pannello analizzato quest'oggi ha tutte le carte in regola per essere apprezzato dai più con una qualità dei materiali che si vede e soprattutto si sente, capace di trasferire al consumatore un senso di solidità non appena si prende in mano il dispositivo; molto bilanciato risulta essere anche il frontale che praticamente non osa poi molto in ricerca stilistica, presentandosi unicamente con un pannellino in alluminio anodizzato riportante due linee orizzontali che danno dinamismo all'Fc-Touch e che gli permettono di adattarsi alla stra grande maggioranza dei case, sia che si parli di full tower o di HTPC.

Azzeccata risulta anche la grafica adottata per LCD, grazie ad una colorazione neutra come il bianco/azzurro tenue il pannello si accosta senza grandi problemi a qualsiasi configurazione cromatica si stia utilizzando senza risultare un pugno nell'occhio che potrebbe far propendere alcuni per altre soluzioni, l'unico vero e proprio richiamo per ciò che concerne l'estetica si può muovere unicamente per le prolunghe a tre pin fornite in dotazione, ancora una volta utilizzanti molex marroncini e nuovamente non sleevate e non montate nemmeno su piattina a tre poli, soluzione non molto felice ne per l'estetica ne per l'ordine all'interno del pc; qual'ora siate maniaci dell'ordine e dell'estetica mettete in conto o nuove prolunghe a tre pin o le relative metrature di sleeving e termorestringente.

Per ciò che riguarda il lato tecnico Lamptron ripresenta la struttura che abbiamo già potuto ammirare con i fratelli minori, riportando per il circuito di potenza lo stesso presente sull'FC5 che prevede induttanze, capacità e transistor di potenza per ogni singolo canale offrendo all'utente un livello di sicurezza e di pulizia del segnale non sempre eguagliato dalla concorrenza, soprattutto se si va a visionare prodotti economici che sempre più spesso utilizzano il semplice transistor in serie al potenziometro analogico.
Iin questo caso Lamptron è una degli apripista del settore utilizzando componentistica di prima qualità che permette di preservare il proprio prodotto cosi come tutti i prodotti alimentati da quest'ultimo; una valore aggiunto sicuramente da tenere a mente nel momento in cui si vada alla ricerca di un nuovo rheobus.
Due parole vanno spese anche sull'utilizzo dello schermo touch screen resistivo, l'usabilità di tale pannello si dimostra nel complessivo buona se pur i punti di contatto spesso non siano settati in maniera ottimale con la relativa immagine proiettata sulla schermo; ciò vi obbligherà ad una gincana nei pressi dell'immagine alla ricerca del punto di funzione delineato facendovi perdere nelle prime battute di utilizzo diversi minuti alla ricerca delle varie zone.
La regolazione delle ventole tramite la barra inferiore della relativa interfaccia di controllo, risulta di facile utilizzo se dotati di pennino mentre richiederà un filo di pratica nel momento in cui si passi all'utilizzo tramite le proprie dita, a tal fine segnaliamo che la regolazione del voltaggio fine è di per se impossibile con l'FC-Touch o quantomeno richiederà molto tempo e soprattutto molta pazienza se si vuole settare con precisione un voltaggio specifico, esso tenderà infatti ad oscillare tra il volts inferiore e quello superiore rispetto a quello ricercato prima che la tensione si assesti facendovi perdere diversi secondi ogni volta che andrete a modificare la barra inferiore.

Dal lato delle prestazioni il Touch si difende in maniera egregia a pieno sforzo dove riesce a fare leggermente meglio dell'FC5 fino agli 11volts per poi lascairgli il passo oltre tale voltaggio, nel test si sono inoltre evidenziati anche i transistor che nonostante non siano dissipati raggiungono a pieno sforzo, con una T.amb di 30°C, un temperatura di 58°C ampiamente entro i limiti di sicurezzza qualsiasi sia il loro utilizzo.
Ai carichi limitati si inverte tuttavia la tendenza con l'FC-Touch costretto ad inseguire i suoi fratelli in praticamente tutte le situazioni di qualche decimo di Ampere se pur i voltaggi finali siano pienamente in specifica se non addirittura superiori ai bassi carichi rispetto al fratello analogico FC-5 v2.

Il Lamptron FC-Touch è attualmente in vendita su tutto il terrritorio europeo ad un prezzo medio di circa 55,45€, circa 15€ superiore alla controparte analogica dovuti all'implementazione dell'LCD e del circuito di controllo di quest'ultimo se pur le prestazioni cosi come il circuito di potenza risultino per larga parte invariati.

 

Nome prodotto PRO CONTRO Eventuali award
Lamptron FC-Touch
-Prodotto solido
-Materiali di eccellente qualità
-41,7W disponibili per ogni canale
-Sei canali
-Touch screen
-Modalità di controllo automatica
-Tre livelli di luminosità
-Interfaccia semplice ed intuitiva
-Possibilità di leggere volts e rpm

-Cavi di alimentazione a tre pin non sleevati

 

ct_high_performance

ct_gold_technical

Si ringrazia Lamptron per la cessione del sample oggetto della recensione.
Commenti sul forum.